• Google Bookmarks
  • Twitter
  • Windows Live
  • Facebook
  • VZ
  • MySpace
  • deli.cio.us
  • Digg
  • Folkd
  • Like to learn German in Stuttgart?
  • Linkarena
  • Mister Wong
  • Newsvine
  • reddit
  • StumbleUpon
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yigg

Auto ventennale: si paga il bollo dopo i 20 anni? asi , auto storiche e bollo ridotto

on .

Penso che ci sia molta disinformazione riguardo questo argomento. Talvolta (peggio ancora) addirittura le informazioni che si trovano in rete sono sbagliate.

In quanto leggi, nulla vieta che le cose possano cambiare. Per ora (dicembre 2011) la situazione è quella che descriverò.

Innanzitutto: 

L'età di una vettura viene calcolata guardando il libretto di circolazione. Trovete un valore chiamato (B).   Quello è l'anno di prima immatricolazione, ed è il valore che fa' fede. 

E' importante guardare quel valore , e non il valore (I) , ovvero la data di immatricolazione a cui il libretto di circolazione si riferisce. Una vettura infatti può aver subito sostanziali modifiche o essere stata reimmatricolata o altro. Se possedete una vettura del 1930, averla ritargata nel 2011 (dopo essere stata radiata d'ufficio, ad esempio) non la rende al pari di un mezzo prodotto nel 2011. Ovviamente mantiene la sua storicità e fa' fede la prima data di immatricolazione.

La data di immatricolazione non necessariamente corrisponde alle annate di produzione di un veicolo.

Pensiamo ad un modello costruito tra il 1988 ed il 1990. La prima immatricolazione potrebbe anche risalire al 1991 o al 1992 se il modello è rimasto invenduto per uno o due anni.

Se volete imparare di più riguardo le sigle di un libretto e volete "leggere" la vostra carta di circolazione, suggerisco questo link.

I 20 anni vengono considerati sull'anno corrente. Ad esempio la mia vw corrado è stata prodotta l' 8 Marzo 1991. Sin dall' 1 gennaio 2011 essa è considerata ventennale.

Fino al 2003 la gestione del bollo era a livello internazionale. Da quell'anno la regione lombardia è diventata responsabile della gestione dei bolli e da quell'anno ho ricevuto ogni anno una lettera, dalla regione, che mi riportava la cifra da pagare e la data limite, esortandomi al pagamento.

Da gennaio 2011 non ho più ricevuto questa lettera.

Questo non significa che la mia vettura sia completamente esente. Di fatto, dopo i 20 anni, la vettura cessa di pagare un bollo come TASSA DI PROPRIETÀ, ed inizia a pagare il bollo come TASSA DI CIRCOLAZIONE. Ciò significa che se la vettura in questione non è utilizzata, nè assicurata, non dovrete pagare quella tassa.

Domanda: se dopo 2 o 3 anni tornerete ad utilizzare quel veicolo, dovrete pagare i bolli arretrati (quelli dai 20anni in poi) ?  No. Quella vettura paga SOLO nell'anno in cui circola. La validità di quel bollo scade in ogni caso a fine dicembre, non importa in quale mese voi lo facciate.

Quanto costa questa tassa di circolazione? veramente poco. Il valore dovrebbe dipendere da regione a regione. Si parla di cifre di circa 30 Euro per la Lombardia, per un massimo di circa 50Euro per la Toscana. In ogni caso a questo riguardo vi conviene cercare in rete il valore più aggiornato.

Dove pagare questa tassa di circolazione ? Sapete che da qualche anno il bollo si può pagare anche nei tabacchini abilitati. In genere sono quelli che dispongono anche del lotto...  Ecco, per sicurezza, in questo caso è meglio recardi ad un ufficio di pratiche auto ACI.  Da questa pagina potete cercare l'ufficio più vicino a voi.

Avere 20 anni ovviamente non ha nulla a che vedere con essere Asi, indi per cui non vi impone alla perfetta originalità del veicolo.

L' ASI è un club confederato, privato, che richiede una quota annuale.

L'elenco dei club confederati ASI lo trovate in questa pagina, sulla seconda voce dall'alto, chiamata "club federati". Da li sceglierete regione e provincia.

L' ASI richiede le condizioni di originalità ( o perfetto e fedele restauro ) del vostro veicolo. In base alle condizioni e a quanto la vostra auto è fedele all'originale, verrà assegnata una categoria. La più ambita è ovviamente la "targa oro". In base a questa "classifica" il veicolo disporrà di notevoli agevolazioni. Chiaramente un conservato in perfetto stato godrà di condizioni migliori rispetto ad un restauro con pezzi non originali.

Il vantaggio dell' ASI è quello che si può ottenere uno sconto sostanziale anche sull'assicurazione.

Comments 

 
+1 #2 corby Venerdì 12 Ottobre 2012
Quoting
buongiorno io sto tribulando perche' oggi...


//Discussione proseguita in privato//
Citazione
 
 
0 #1 mauro Venerdì 12 Ottobre 2012
buongiorno io sto tribulando perche' oggi12.10.2013 volevo pagare il bollo e a l'aci mi hanno detto :non presente in archivio e mi hanno consigliato di chiamare l'aci(call center lombardia informatica 800151121 email:prontobol ardia.it) fatto questo mi e' stato detto di mandare un fax o un'email,cosa ho fatto il primo cartolaio mi sono fermato subito e ho fatto il fax,per sicurezza ho voluto richiamare subito per vedere se lo avevano ricevuto e mi ha risposto un'altro operatore che mi ha chiesto solo la targa senza lasciarmi spiegare che prima mi avevano dato un nr, di pratica e mi ha detto lei deve pagare 232 euro si fermi a un tabacchi e paghi il bollo e gli dica da ottobre2012 scadenza settembre 2013 e se lo paga entro ottobre non c'e' nessun aumento...e non vada a l'aci....allora sul libretto alla lettera (b)c'e' scritto 1991 e sulla lettera (i)28.08.2012 perche' da autocarro e' passata autovettura 6 posti adesso cosa devo fare....?aiutoooooo e' grazieeeeeeeeee eeeeeeee!!!!!!! !!!!!
Citazione
 
IMPORTANTE: questi sono solamente miei pensieri personali, espressi a ruota libera e senza censura grazie alla libertà d'espressione. Non è mio intento offendere, creare sovversioni o condizionare i lettori. Mi scuso con chiunque possa eventualmente sentirsti offeso ed invito a non proseguire nella lettura. Qui potreste trovate considerazioni politiche e/o polemiche, così come consigli di base riguardo il mondo della grafica e pensieri di ogni tipo.